Home FILM, CINEMA E SERIE TV Gli anni più belli ! dal 13 febbraio 2020 – Consigliatissimo

Gli anni più belli ! dal 13 febbraio 2020 – Consigliatissimo

88
0
Gli anni più belli

Gli anni più belli ! dal 13 febbraio 2020 – Consigliatissimo

Uscirà il 13 febbraio nelle sale cinematografiche italiane “Gli anni più belli”, film di genere drammatico, sentimentale diretto da Gabriele Muccino. Il regista ha voluto portare sul grande schermo quarant’anni di vita di quattro grandi amici Giulio, Paolo, Riccardo e Gemma, presentando il cerchio della loro esistenza a partire dagli anni 80 fino ad arrivare ai giorni nostri.

Il film racconta la loro storia, cominciando dall’adolescenza fino al raggiungimento dell’età adulta dei protagonisti. La scelta del titolo “Gli anni più belli” è dovuta al fatto che l’epoca vissuta dai protagonisti ha portato grandi cambiamenti, mutamenti e una crescita graduale del nostro paese. I giovani si sono trovati all’ombra delle grandi ideologie e rivoluzioni, Paolo (Kim Rossi Stuart), Riccardo (Claudio Santamaria), Pierfrancesco Favino (Giulio) e Gemma (Micaela Ramazzotti) vivranno da vicino l’eco delle prime rivoluzioni studentesche del ‘68, l’emblematica caduta del muro di Berlino, l’inchiesta giudiziaria “Mani Pulite” e l’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001 che ha segnato la fine della tranquillità e della spensieratezza del mondo occidentale, diventato più fragile e attaccabile.

Nel capitolo riservato ai giorni d’oggi sarà presente il “Movimento del Cambiamento” che molto probabilmente richiama il Movimento 5 stelle. A dire di Gabriele Muccino la storia bella o brutta che sia è ciò che ci definisce anche se non vogliamo accettarlo, il regista continua affermando che l’impatto del muro di Berlino permise ai giovani di sognare orizzonti migliori, l’inchiesta mani pulite mise a nudo la corruzione della politica del nostro paese, l’attentato dell’11 settembre scosse il mondo intero e rese l’occidente frangibilissimo ed il Movimento del Cambiamento dovrebbe rappresentare il rilancio della politica. Per Muccino “Gli anni più belli” sono proprio quelli in cui si sente dentro un movimento verso un traguardo da raggiungere, infatti quando aveva 30 anni ha vissuto un periodo di grande esplorazione, venendo a contatto con l’esperienza del cinema poi divenuto la sua più grande passione.

Ad accompagnare lo svolgimento delle vicende sono le struggenti musiche originali di Nicola Piovani, l’inedita canzone “Gli anni più belli”, “tu come stai” e “Mille giorni di me e di te” di Claudio Baglioni. Il motore del film è il tempo ma è in particolare, il cerchio della vita a non cambiare mai, presentandosi sempre con le stesse dinamiche psicologiche, infatti la storia si ripete sempre nello stesso modo per ognuno di noi, nelle varie tappe della vita che sono contrassegnate da comportamenti e meccanismi uguali a sé stessi che si ripetono nel corso dei vari anni e delle varie epoche. Nelle vicende dell’Italia che fanno da sfondo al film, c’è la piccola storia personale che riguarda i personaggi e che potrebbe essere quella di ognuno di noi. Lo stesso Favino ha detto: “riguarda tutti, sia le persone della mia generazione, sia i più giovani”.

Questa storia nella storia, si ambienta in una Roma di stampo Felliniano e narra di una grande amicizia, di un grande amore e di tutte le sue implicazioni: la delusione, il tradimento, la perdita delle certezze dell’adolescenza, la realizzazione e consapevolezza di sé nell’età adulta. Gli anni più belli è un film in linea con la sensibilità artistica ed il modo di far cinema di Muccino, fortemente empatico, poetico che parla di sentimenti, arrivando al cuore di tutti. Al cast stellare sopracitato va aggiunto il nome di Emma Marrone (moglie di Riccardo), che al suo esordio nel cinema ha dimostrato la sua poliedricità e dei giovanissimi interpreti dei protagonisti da giovani: Alma Noce (M. Ramazzotti), Francesco Centorame (Pierfrancesco Favino), Andrea Pittorino (Kim Rossi Stuart), Matteo De Buono (Claudio Santamaria), tutti incredibilmente somigliantissimi ai rispettivi alter ego; la regia risulta elegante e maiestatica. Gli anni più belli è una pellicola da non perdere per gli amanti del genere Mucciniano e non solo, è un film per tutti, giovani e meno giovani.

fonte:https://www.corrieresalentino.it/2020/02/il-film-della-settimana-gli-anni-piu-belli/

L’Amica geniale 2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui