Home CRONACA Live: Brosio “Le chiese non sono focolaio di coronavirus”

Live: Brosio “Le chiese non sono focolaio di coronavirus”

65
0
Live; Brosio
Live; Brosio "Le chiese non sono focolaio di coronavirus"

Live: Brosio “Le chiese non sono focolaio di coronavirus”

Ospite di “Live – Non è la D’Urso” in collegamento da Firenze, Paolo Brosio si è scagliato contro la decisione di chiudere le chiese a causa dell’emergenza coronavirus. Qualche giorno fa, ai microfoni di Rai Radio2, l’ex giornalista del Tg4 si era professato contrario anche alla decisione di togliere le acquasantiere. “Se l’acqua è santa combatte il virus – aveva detto – Hai mai visto l’acqua santa o Gesù che trasmettono il virus? Come può l’acqua benedetta da un figlio prediletto di Cristo portare contagio? È una questione di fede”.

“Oggi ero a Forte dei Marmi, perché oltre a lavorare devo stare anche vicino a mia madre, e c’erano ristoranti, bar e supermercati aperti – si è lamentato a “Live – Non è la D’Urso – Non vedevo rispettare la cosiddetta distanza. Ad un certo punto è arrivato un provvedimento della diocesi: chiese chiuse. Via l’acqua santa, via la messa, via le celebrazioni eucaristiche, via la possibilità per i fedeli di entrare in chiesa. Già in chiesa sono rimasti quattro gatti perché comunque la gente in chiesa ci va già poco. Poi con questa problema del coronavirus di quattro gatti ne sono rimasti due. Dimmi tu che problema c’è a entrare in una chiesa? Il problema è una società che apre tutto ma chiude le chiese. Visto che la scienza sta facendo tanto per aiutarci, penso che sia giusto per chi ha fede di poter andare in chiesa a fare la comunione”.

“Paolo, io ti devo interrompere – è intervenuta la conduttrice visibilmente contrariata – Dobbiamo mandare un messaggio importante. Anch’io ho la mia fede e la mattina vado in chiesa dalla Madonnina. Tu hai detto che bisogna farsi il segno della croce con l’acqua santa perché Gesù uccide il virus. Questo hai detto a Radio2. Lo capisci che non può passare questo messaggio?”. “Non mi sembra che le chiese siano focolaio di coronavirus”, ha ribattuto Brosio. “A me dispiace che Brosio per avere un po’ di pubblicità strumentalizzi la situazione”, ha commentato Gianluigi Nuzzi.

“Se dici una cosa del genere, sei socialmente pericoloso”, ha rilevato Alba Parietti. “Siccome sei un uomo di fede, sai benissimo che Dio lo puoi anche pregare da casa tua”, ha dichiarato Francesco Facchinetti. “Tutte le chiese d’Italia sono chiuse anche in quelle regioni dove non c’è zona rossa. Il problema non è l’acqua santa ma che non c’è più l’Eucarestia”, ha insistito Brosio. “Devi capire che la Sicilia non è meno a rischio della Lombardia. Spero che non sia così ma può succedere tutto in un attimo”, ha chiosato la D’Urso.

Può Interessarti: https://www.gomorraweb.com/scrive-sui-social-barbara-durso-e-chiara-ferragni-peggio-del-coronavirus-la-conduttrice-dopo-e-risultata-positiva/

Fonte: http://www.perizona.it/gallery/2020/03/09/caos-live-non-durso-per-lintervento-brosio-chiese-non-focolaio-coronavirus_752435/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui