Home CRONACA NERA MARCO DI LAURO – SI TRAVESTIVA PER GIRARE IN TRANQUILLITA’

MARCO DI LAURO – SI TRAVESTIVA PER GIRARE IN TRANQUILLITA’

26913
0
MARCO DI LAURO

MARCO DI LAURO : era solo un ragazzo quando fece perdere le sue tracce, quasi 15 anni fa nel corso della «notte delle manette» quando mille uomini dello Stato invasero i quartieri Scampia e Secondigliano coadiuvati dagli elicotteri ed eseguirono 53 ordinanze.

Fù Ricercato anche in campo internazionale, secondo gli inquirenti, Marco Di Lauro avrebbe intrapreso la ricostruzione del clan guidato dal padre Paolo Di Lauro detto Ciruzzo ò Milionario.

cercato dovunque alla fine era a Napoli in un’abitazione del quartiere Piscinola-Chiaiano in via Emilio Scaglione, inserito nell’elenco dei ricercati del Ministero dell’Interno al secondo posto subito dopo Matteo Messina Denaro.

Con una forte  passione per i motori, si sarebbe sempre mosso durante la latitanza travestito da donna, in compagnia di altre donne incensurate. Fino al 2011 usciva per strada intorno alle 3 e alle 4 di notte. Nel 2015 si sottopone a un intervento chirurgico di plastica facciale, fatto apposta per cambiare il volto.

Il 25 dicembre 2016 e nel marzo 2017, in due distinti blitz di cui il primo effettuato all’interno di una mansarda dei Camaldoli, e il secondo nel Rione Terzo Mondo, Marco Di Lauro riesce per ben due volte a sfuggire alla cattura da parte delle forze dell’ordine. Nel dicembre 2017 fa il giro del web una nuova foto dove Marco Di Lauro, visibilmente invecchiato, appare con barbetta e capelli brizzolati. Ricavata attraverso il programma informatico “Age progression”: il cambiamento dei lineamenti sulla base dell’età che avanza. L’aggiornamento tiene conto di molti fattori, compresa la somiglianza con i genitori o i nonni analizzata in rapporto agli anni che passano.

FONTE ISPIRATA DA:https://www.ilmessaggero.it/italia/marco_di_lauro_boss_scampia_chi_e-4335245.html

DI LAURO; la storia del clan che ha ispirato Gomorra

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui