Home FICTION Pedro Alonso  PUBBLICA IL LIBRO de Filipo

Pedro Alonso  PUBBLICA IL LIBRO de Filipo

161
0
PEDRO ALONSO

Pedro Alonso  PUBBLICA IL LIBRO de Filipo

L’attore ha scritto una singolare storia personale che, come ha spiegato lui stesso, è un viaggio a ritroso nelle sue vite precedenti.

Che Pedro Alonso fosse un artista, un sognatore e un personaggio piuttosto originale era risaputo. Ma l’attore, conosciuto soprattutto per il ruolo di Berlino ne La casa di carta, vuole dimostrare di essere anche un brillante e – è il caso di dirlo – visionario narratore. Ha pubblicato così la sua prima opera intitolata Libro de Filipo, disponibile in versione cartacea in Spagna e in e-book e audiolibro (narrato proprio da lui) nel resto del mondo. Un progetto ambizioso e particolare, a metà strada tra l’autobiografia e il viaggio iniziatico. La trama, infatti, è piuttosto ardita e le premesse sono a dir poco curiose: l’attore racconta la storia di Filipo, un soldato romano in cui lui stesso si identifica; un personaggio che Pedro Alonso dice di essere stato in “una delle sue vite passate”. Negli ultimi giorni l’attore ne ha parlato molto postando contenuti sulla sua pagina Instagram ufficiale e coinvolgendo, in una presentazione del libro, persino il compagno di set Jaime Lorente, interprete di Denver nella serie di Netflix.

La trama di “Libro de Filipo”, l’opera di Pedro Alonso de La casa di carta

Il protagonista del romanzo è Filipo, un soldato romano che parte per un viaggio in Oriente dove incontra Yilak, un leader spirituale che vuole che Filipo si connetta con la sua anima e con il suo cuore e si riconcili con se stesso. Gli affida una missione: incontrare una donna che gli cambierà la vita. Nel frattempo, Filipo mette anche in discussione la sua fedeltà al regime di Roma dopo aver aperto gli occhi sui segreti del sistema dei potenti. Pedro Alonso ha spiegato che per completare l’opera ci sono voluti due anni durante i quali ha compiuto diversi viaggi.

Le sedute di ipnoterapia per scrivere il romanzo

Ma sono i viaggi mentali, più che quelli fisici, ad aver ispirato l’opera. Pedro Alonso, infatti, ha spiegato di aver pensato a questo progetto circa due anni fa quando ha conosciuto la sua attuale compagna Tatiana Djordjevic (che, tra le altre cose, ha collaborato con lui anche alle illustrazioni del libro), un’ipnoterapeuta che gli ha proposto di fare un percorso di regressione alla scoperta delle sue vite precedenti. L’attore ha accettato e così, durante le sedute di ipnoterapia, ha conosciuto Filipo e ha deciso di raccontare la sua storia. In un video postato sulla sua pagina Instagram, l’interprete di Berlino ha raccontato che le sue regressioni iniziano sempre con dei cavalli, un dettaglio curioso dal momento che lui è allergico al pelo dei cavalli. “In questo libro ho cercato di prendere per mano il lettore e fargli vivere quello che sentivo io. Non è solo un libro, ma un pezzo della mia anima”, ha spiegato molto coinvolto Pedro Alonso.

Il libro di Pedro Alonso diventerà un film?

Nel corso di una diretta Instagram insieme all’ex collega Jaime Lorente, Pedro Alonso ha detto che la sua opera, così dettagliata, potrebbe essere addirittura trasposta in un copione cinematografico. Possiamo aspettarci allora un film? Di certo, ha assicurato Lorente che ha detto anche di essersi molto emozionato leggendolo, è un libro che potrebbe tranquillamente diventare un classico perché è una storia molto attuale. Non sono mancati i complimenti da parte degli altri colleghi de La casa di carta Esther AceboItziar Ituño e Darko Peric che, sempre su Instagram, si sono congratulati con l’autore.

FONTE:https://www.comingsoon.it/serietv/news/pedro-alonso-pubblica-libro-de-filipo-la-prima-opera-di-berlino-de-la-casa/n106470/

LEGGI ANCHE:

SALVATORE ESPOSITO ” NON VOLEVO DIVENTARE UN BOSS”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui